Storie di un altro mondo: USA 2022

Just arrived... in Eugene-Oregon, USA. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Eugene, Oregon, USA, 2022

Il nostro “quartiere generale“: Graduate Hotel / Hellman Ballroom 66 E 6th Ave, Eugene, OR.

Arrivando a Eugene, una città di medie dimensioni, ordinata, pulita e molto adatta alle passeggiate mattutine, è difficile immaginare la grande diversità che caratterizza lo Stato dell’Oregon. Eppure, nessun altro luogo negli Stati Uniti è così vario; una vasta distesa di terra che si scompone qua e là in pezzi incomparabili.

I nostri servizi: Prefontaine Athletics Meeting all’Hayward Field dell’Università dell’Oregon a Eugene. Segue una nuova serie di documentari: Le bellezze del paesaggio vulcanico del Pacifico nord-occidentale e dell’Oregon centrale.

Crater Lake National Park, Oregon

Da Eugene (Oregon) a Sacramento (California) con una sosta intermedia nelle profonde acque di un lago vulcanico all’interno di un cratere: il Crater Lake.
All’ombra e nel silenzio di una foresta infinita siamo arrivati al Rim Village. Che fortuna, quest’anno la Spring Opening era il 25 maggio. Un paese delle meraviglie invernali a giugno? Rim Village: punto più alto: 2486 m (8157 ft). I pannelli stradali evidenziano “Attenzione! Forti nevicate“. A giugno?

Una semplice passeggiata osservando il tramonto e trascorrendo parte della notte nel Parco Nazionale del Crater Lake, nell’Oregon meridionale. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Come ha fatto una montagna Mont Mazama a diventare un lago? Il Crater Lake nel Parco Nazionale dell’Oregon. Il lago più profondo degli Stati Uniti e il lago vulcanico più profondo al mondo. Mont Mazama: punto più alto: 2486 m (8157 ft). Uno dei luoghi più spettacolari al mondo.

Le profonde acque di un lago all’interno di un cratere vulcanico: il Crater Lake. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Un paesaggio impressionante. Il lago più profondo degli Stati Uniti d’America (594 m) formatosi nel cratere di un vulcano eruttato oltre 7.500 anni fa. Uno scenario coloratissimo. Il Crater Lake, oltre a costituire l’attrattiva principale del parco nazionale omonimo, è famoso per il suo colore blu intenso e per la limpidezza delle sue acque. Il “lago blu“ a 1883 metri sul livello del mare nell’Oregon sudoccidentale. Semplicemente spettacolare.

Sessione fotografica: un’esperienza fantastica con una indimenticabile in uno dei laghi vulcanici più belli al mondo. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Smith Rock National Park, Oregon

Ti piace fotografare le viste panoramiche dei profondi canyon fluviali o le spettacolari arrampicate su roccia? Lo Smith Rock State Park è il posto ideale con migliaia di pareti rocciose e chilometri e chilometri di sentieri (a piedi e in mountain bike). Una sessione fotografica molto impegnativa attraverso il canyon con aquile reali, falchi della prateria, cervi, lontre di fiume e castori, e naturalmente scalatori da tutto il mondo. Una delle sette meraviglie dello Stato dell’Oregon.

Il Crooked River Caldera nel cuore dell’High Desert dell’Oregon centrale che serpeggia attraverso il Parco Nazionale Smith Rock. Grande riprese fotografiche e viste panoramiche spettacolari. Un luogo davvero straordinario. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]
Tra vulcani, deserti e scalatori. L’Oregon: uno degli stati più diversi degli Stati Uniti dal punto di vista geografico. Le principali pareti rocciose sono costituite da cenere vulcanica compressa formatasi 30 milioni di anni fa. © Oreste Di Cristino [Oregon,USA]

Il Crooked River offre tantissime sorprese. Il suo lento scorrere è responsabile di aver scolpito negli anni il paesaggio della Smith Rock che vediamo oggi. Insomma, più di una semplice immagine. Una sessione fotografica fuori dall’ordinario.

Viste pittoresche di canyon frastagliati col Crooked River che serpeggia tra le scogliere colorate dello Smith Rock State Park. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Il Pacifico nordoccidentale e le acque costiere dell’Oceano Pacifico del Nord America.

L’avventura continua: Eugene, Oregon – Sacramento, California. 474 miglia (762 km).

L’Oregon e il Pacifico nord-occidentale sono caratterizzati da un clima molto umido. Pioggia, freddo, nebbia e la foschia che rende la spiaggia ancora più mistica. Un momento emozionante sulla costa. Cielo nuvoloso, onde giganti e meno folla in giro. È impressionante il cambiamento del tempo da un minuto all’altro. Aspettate un minuto e il tempo cambierà! Sì, qui piove ogni 5 minuti… assolutamente incredibile.

Florence, Oregon: le acque costiere dell’Oceano Pacifico nel Nord America occidentale. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Magnifiche attrazioni naturali che si estendono lungo una costa selvaggia. Faraglioni che si ergono dalle acque, punti di osservazione mozzafiato, splendidi parchi dove la natura resiste ancora incontaminata; insomma la costa dell’Oregon ha tutto quello che serve per rendere una sessione fotografica memorabile.

Florence, Oregon: le acque costiere dell’Oceano Pacifico nel Nord America occidentale. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Oregon Dunes National Area. Un parco naturale che si estende per più di 60 chilometri lungo la costa dell’Oceano Pacifico nei pressi della città di Florence. Un’occasione perfetta per poter fotografare in un solo colpo le dune di sabbia e le sempre verdi foreste che si affacciano sul magnifico Oceano Pacifico.

Oceano Pacifico: alla scoperta delle principali meraviglie dello stato dell’Oregon. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

San Francisco, California

Che tempo fa oggi a San Francisco? 2 giugno 2022.
Pioggia, freddo e nebbia in questa mattinata del 2 giugno e realizzare foto interessanti non è così facile. Ma ce l’abbiamo fatta! La tipica California June Gloom (un tempo nuvoloso, umido e piovoso a giugno in California), non ci ha scoraggiati. In una pioggia fredda e cupa, la nostra unica preoccupazione era come proteggere le nostre attrezzature di ripresa.

Il Golden Gate Bridge a San Francisco in una giornata cupa, piovosa e buia. © Oreste Di Cristino [California, USA]

È uno dei giorni più cupi qui a San Francisco. La tipica California June Gloom. Dobbiamo fare una scelta: o soccombere con le lacrime a questo cupo acquazzone, o procedere con la nostra sessione fotografica.

Il servizio fotografico al Golden Gate Bridge di San Francisco in una giornata da dimenticare Una scelta perfetta. © Oreste Di Cristino [California, USA]

Sulla via del ritorno a Eugene

Sulla via del ritorno a Eugene, alla vigilia della partenza. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Godersi a Eugene l’ultimo tramonto di un intenso programma negli Stati Uniti: il Prefontaine Athletics Meeting all’Hayward Field dell’Università dell’Oregon e la New Documentary Series: “Le bellezze del paesaggio vulcanico del Pacifico nord-occidentale e dell’Oregon centrale“. Noi di leMultimedia.info saremo di nuovo in azione per l’evento atletico più importante dell’anno: i Campionati mondiali di atletica leggera Oregon22. Nel mese di luglio di nuovo all’Hayward Field dell’Università dell’Oregon. Stesso luogo, stessa pista, stessa Eugene e tanti altri reportage.

Eugene-Oregon by night. @ Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Il nostro viaggio di ritorno (2 giorni) inizia qui a Eugene. Il treno Coast Starlight, in viaggio tra Seattle (Stato di Washington) e Los Angeles (California), passerà per Portland (Oregon), Eugene (Oregon), Sacramento (California), la baia di San Francisco (California), Santa Barbara (California) collegando le più grandi città della costa occidentale del Pacifico. Un’avventura in treno di 15 ore, considerata una delle più spettacolari di tutti i percorsi ferroviari degli Stati Uniti. Prossima fermata: Emeryville (California) per l’aeroporto internazionale di San Francisco.

Eugene, OR Railway Station. © Oreste Di Cristino [Oregon, USA]

Pronti al decollo all’aeroporto internazionale di San Francisco. Il volo, della durata di 12 ore, sorvolerà il Gran Canyon USA, la Baia di Hudson e il Québec (Canada), la parte centro-meridionale della Groenlandia e il Canale della Manica (tra l’Inghilterra e la Francia di Calais), arrivando all’aeroporto internazionale di Zurigo il giorno successivo (9 ore di fuso orario incluse). L’ultimo viaggio di 3 ore su un treno IC (Intercity). La destinazione finale: la splendida Valle del Rodano nelle Alpi svizzere.

On the flight back. San Francisco International Airport (California). © Oreste Di Cristino [California, USA]

Arrivederci, amico mio. Chissà, ci incontreremo di nuovo, per caso naturalmente. Buona fortuna per il tuo viaggio semplice e molto speciale. Abbi fede e credi in te stesso, sei giovane e felice. Forse, in questo mondo frenetico e complicato, la scelta che hai fatto potrebbe essere quella giusta… ma solo forse. Il destino di ognuno di noi è solo una questione di scelte. « Goodbye, my friend, goodbye »!

« Goodbye, my friend, goodbye »! © Oreste Di Cristino [USA 2022]